Effetti del secondo ordine: come calcolarli senza eseguire analisi complesse

Per strutture molto snelle e deformabili lateralmente può essere necessario amplificare le sollecitazioni sismiche per tener conto degli effetti del secondo ordine. Nell’articolo di oggi ti spiego cosa sono gli effetti del secondo ordine e come portarli in conto senza eseguire analisi complesse. Una grossa semplificazione deriva dall’utilizzo di un parametro denominato θ [theta]. Leggi l’articolo per scoprire di cosa si tratta.

Burj Khalifa: sul tetto del mondo a 828 metri di altezza

Come è stato realizzato l’edificio più alto del mondo? Il Burj Khalifa misura 828 metri di altezza ed è attualmente la struttura più alta al mondo. Nel post di oggi vedremo le caratteristiche costruttive di questa struttura da record. Quali sono gli elementi costruttivi, come è stato gettato il calcestruzzo ad altezze così elevate, che tipo di fondazione consente ad una struttura così alta di restare in piedi e molto altro. Non perderti il nuovo post di oggi.

Casa Baraccata dei Borbone: l’ingegneria antisismica duecento anni fa

Duecento anni fa i tecnici del Regno delle Due Sicilie individuarono il sistema costruttivo che combinava muratura e telai in legno come il modo più efficace per rendere antisismica una costruzione. Questa tecnologia venne definita Casa Baraccata e fu utilizzata per la ricostruzione post-sisma di Reggio Calabria nel 1783. A distanza di oltre duecento anni i laboratori sperimentali di tutto il mondo hanno eseguito dei test per valutare la capacità di questo sistema di resistere al sisma. Scopri i risultati nel nuovo articolo di oggi.

Il cemento armato ai tempi di sua maestà: il Regio Decreto del ’39

Quali prescrizioni tecniche erano in vigore 80 anni fa per le costruzioni in cemento armato? Nell’articolo di oggi passeremo in rassegna le norme di progettazione contenute nel Regio Decreto del 1939, la prima normativa tecnica d’Italia per le costruzioni. Se devi analizzare la vulnerabilità sismica di strutture in cemento armato di epoca molto datata dovrai fare riferimento a questo testo normativo per il progetto simulato.

Traslazione del momento flettente: l’effetto collaterale del taglio

I momenti flettenti ottenuti dall’analisi strutturale eseguita tramite un software di calcolo richiedono una correzione prima di poter essere utilizzati per il progetto e la verifica delle armature di travi e pilastri. Si tratta di una prescrizione normativa che impone la traslazione del momento flettente per tener conto del meccanismo resistente a traliccio dovuto al taglio. Perché si verifica questa traslazione? Te ne parlo nel nuovo post di oggi. Non perdertelo.

Le novità di Ver.Sez. 6.0: rinforzi in FRP, duttilità di curvatura e molto altro [nuova versione]

Scopri tutte le novità della versione 6.0 di Ver.Sez. Tutti i moduli sono conformi alle nuove NTC2018. Una suite completa per il progetto e la verifica di rinforzi in FRP. Verifica sulla duttilità di curvatura. Possibilità di progettare e verificare sezioni con materiali innovativi quali il calcestruzzo fibrorinforzato e le barre di armatura in FRP. Dai un’occhiata in anteprima e tutte le novità.

Calcestruzzo fibrorinforzato: progetta in modo nuovo [novità NTC2018]

Tutte le proprietà e i vantaggi del calcestruzzo fibrorinforzato spiegati nel nuovo articolo di oggi. Scopri l’incremento di resistenza e il risparmio di armatura che si può ottenere dall’utilizzo di questo materiale innovativo. Le nuove NTC2018 citano il calcestruzzo fibrorinforzato fra i materiali per uso strutturale. Sapresti valutare numericamente l’incremento di resistenza che deriva dall’utilizzo dell’FRC? Alla fine del post troverai un utile esempio numerico. Non perdertelo.

Come rinforzare un pilastro a pressoflessione con gli FRP [video]

Il rinforzo dei pilastri in FRP prevede degli importanti accorgimenti per garantire l’efficacia dell’intervento. Nel nuovo video di oggi potrai vedere come progettare e verificare il rinforzo a pressoflessione in FRP e quali accorgimenti prendere per garantire il corretto funzionamento del rinforzo. Scoprirai anche le novità dell’ultima versione di Ver.Sez., l’applicazione del blog per le verifiche di sezioni in cemento armato. Non perderti questo nuovo contenuto. Buona visione.

Resistere al taglio grazie ad un PETTINE: elementi privi di staffe

In assenza di staffe si generano meccanismi resistenti nei confronti delle sollecitazioni di taglio totalmente diversi rispetto al caso di presenza di armatura trasversale. Uno di questi fa uso di un pettine. Nel nuovo post di oggi ti parlo dei tre meccanismi resistenti che interagiscono fra loro per la resistenza a taglio di un elemento strutturale. Nel caso di strutture esistenti, può essere utile ricorrere a questi meccanismi resistenti per la valutazione della resistenza a taglio. Trovi tutti i dettagli nel nuovo post di oggi. Non perdertelo.

Cerchio di Mohr: come costruirlo e a cosa serve [video]

Il cerchio di Mohr è un metodo semplice e pratico per rappresentare lo stato tensionale all’interno di un corpo riducendo al minimo i calcoli numerici e ragionando solo per via grafica. Grazie alla costruzione del cerchio di Mohr è possibile conoscere le tensioni agenti su una giacitura di qualunque inclinazione. Nel nuovo video di oggi ti mostro come costruire il cerchio di Mohr e qual è la sua utilità. Buona visione.