Come rinforzare un pilastro a pressoflessione con gli FRP [video]

Un nuovo video sul rinforzo a pressoflessione dei pilastri con tessuti o lamine in FRPL’obiettivo del rinforzo a pressoflessione di un pilastro è l’incremento del dominio di resistenza per soddisfare le verifiche a presso-flessione. Il rinforzo dei pilastri presenta una particolarità rispetto al rinforzo delle travi. Si tratta di un accorgimento da adottare per evitare il distacco dei tessuti di rinforzo in corrispondenza delle estremità del pilastro. Trovi tutto spiegato nel nuovo video di oggi.

Guarda il video (clicca su PLAY)

 

Una corretta messa in opera dei rinforzi in FRP è fondamentale per garantire l’efficacia dell’intervento. Come hai potuto vedere dal video, per i pilastri la messa in opera dei rinforzi in FRP va sempre accoppiata con il confinamento della sezione. Le fasce trasversali di confinamento hanno lo scopo di evitare il distacco del rinforzo longitudinale e di incrementare la resistenza e la deformazione ultima del calcestruzzo compresso. Una corretta messa in opera del confinamento prevede la smussatura degli spigoli per evitare la concentrazione di sforzi di trazione in corrispondenza degli spigoli e la conseguente rottura dei tessuti. La corretta esecuzione di questi dettagli costruttivi è di fondamentale importanza per garantire l’efficacia dell’intervento.

La nuova versione 6.0 di Ver.Sez.

A breve sarà disponibile la nuova versione 6.0 di Ver.Sez., l’applicazione per il progetto e la verifica di sezioni in cemento armato. Una delle novità dell’ultima versione riguarda proprio il rinforzo dei pilastri a pressoflessione. Ci sarà un modulo interamente dedicato al progetto e alla verifica del rinforzo longitudinale e trasversale per i pilastri esistenti in cemento armato. Sarai aggiornato su tutte le altre novità della nuova versione 6.0 nelle prossime email settimanali.

Condividi

Se questo nuovo video ti è piaciuto, puoi suggerirlo ai tuoi amici e colleghi sul tuo social preferito o su LinkedIn cliccando sui tasti di condivisione che trovi in fondo alla pagina.

Per ricevere gli ultimi articoli e risorse direttamente nella tua casella email iscriviti alla newsletter del blog. Se non sei ancora iscritto, puoi completare l’iscrizione compilando i campi qui sotto. Riceverai subito un’email per il download di quattro applicazioni utili per il tuo lavoro.

Per non perderti la pubblicazione di nuovi video, iscriviti al canale YouTube al link seguente:

Iscriviti al canale YouTube >>

Al prossimo articolo.

Marco.